Aiuto


Il Centro di Studio per la Difesa del Malato non dimentica anche di predisporre adeguati interventi rimediali [1] per il tramite dei propri consulenti. L’attività di studio è volta non solo alla promozione di pratiche virtuose ma anche all’elaborazione di strumenti per far conseguire tutela pratica [2] al Malato che abbia subito le conseguenze di casi di malasanità. Il contenzioso è complesso, abbisogna sempre di preparati consulenti, sia nel campo della medicina legale che del diritto, affinché le segnalazioni siano elaborate, filtrate, quindi eventualmente trasformate in idonee pretese volte al risarcimento del danno.

L’assistenza dei professionisti convenzionati è garantita su tutto il territorio nazionale [3], anche grazie ad una fitta rete di collaboratori e consulenti [4] che consentono interventi mirati sia in sede stragiudiziale che giudiziale.

L’assistenza non può essere definita gratuita –anche se spesso lo diviene- perché gestita direttamente dai professionisti nostri consulenti; tuttavia, nell’interesse dei Malati, sono state elaborate formule di assistenza [5] che consentano di contenere veramente al minimo le spese, evitando onersoi acconti sulle prestazioni, e rimandando all’esito della controversia le valutazioni circa il compenso, anche in funzione del risultato raggiunto.

Di norma, infatti, in ipotesi di soluzione del contenzioso, l’assicurazione della struttura provvede anche a corrispondere una somma che consenta al Malato di sostenere le spese legali e peritali, così che l’assistenza risulti del tutto gratuita per il Malato. Solo in caso di soccombenza si pone quindi il problema delle spese che, in tale evenienza, ed in virtù di apposita convenzione con il Centro di Studio [6], i consulenti calcoleranno con particolare favore nei confronti di coloro che si siano rivolti al Centro di Studio associandosi [7]. In realtà, tale seconda ipotesi è del tutto marginale poiché, di norma, i consulenti accettano di patrocinare solo pretese che si palesino, sotto il profilo medico legale e giuridico, fondate e quindi dotate di significative possibilità di affermazione.

In tal senso, l’unico costo da affrontare per l’esame della documentazione clinica e per comprendere quindi se vi siano gli estremi per affermare l’errore professionale sono quelli relativi alla consulenza medico legale che verrà calcolata, in ipotesi di giudizio negativo, secondo i minimi tariffari ed in conformità alle tariffe professionali vigenti. In questo modo i Malati potranno affrontare tale esame con la massima tranquillità ed acquisire così gli strumenti per eventualmente decidersi all’azione risarcitoria.

Siamo ben consapevoli del fatto che il "mercato" offre ipotesi variegate, a volte bizzarre, altre poco trasparenti, promettendo gratuità che invece sono irrealizzabili; o ancora, mettendo i danneggiati di fatto nelle mani di società di recupero crediti anzichè di professionisti qualificati per patrocinare le ragioni in tutte le sedi opportune e vincolati dal rispetto di regole professionali che impediscono, per esempio, di redigere patti di quota lite sproporzionati, di chiedere, come invece accade, percentuali esorbitanti anche in ipotesi di revoca dell'incarico, cammuffando professionisti come membri della società. Vogliamo sgombrare il campo da tali inesattezze, approci commerciali, per mettervi nelle condizioni di contattare, se lo desiderate, professionisti veramente esperti del settore, animati dal desiderio di risolvere il caso, non di specularci il più possibile come accade quando, come premesso, di fatto si costringono i danneggiati a non revocare loro mai l'incarico per la minaccia dell'applicazione della clausola -quando inserita nel contratto- che consente alle società di recupero di pretendere ingenti somme in percentuale sulla richiesta danni (e non sull'importo conseguito) !

Tutelare il malato significa anche chiarirgli le idee sulle chance di assistenza, metterlo in guardia da meccanismi poco chiari, così da porlo nelle condizioni di decidere non solo "prendendolo per la gola", come qualcuno fa, promettendo gratuità, spesso fallace, a fronte di una qualità tutta da dimostrare dell'assistenza.


Condividi contenuto
Stampa  

Collegamenti

  [1] http://difesamalato.it/module-mContent-view_pagelayout-id_pagelayout-33.phtml
  [2] http://difesamalato.it/module-mContent-view_pagelayout-id_pagelayout-33.phtml
  [3] http://www.studiolegaletodeschini.it/index_file/RespMedica.htm
  [4] http://www.studiolegaletodeschini.it/index_file/Consulenti.htm
  [5] http://difesamalato.it/module-mContent-view_pagelayout-id_pagelayout-31.phtml
  [6] http://difesamalato.it/module-mContent-view_pagelayout-id_pagelayout-31.phtml
  [7] http://difesamalato.it/module-mContent-view_pagelayout-id_pagelayout-38.phtml