Lettera a Brunetta: proposta su consenso informato e sprechi nella sanità 

Argomento: News malasanità 

Il Centro di Studio per la Difesa del Malato scrive al Ministro Brunetta, impegnato per arginare gli sprechi della pubblica amministrazione anche originati dalla cattiva gestione della sanità pubblica, per avanzare la propria proposta di "registrazione" dell'informazione resa al paziente e del suo eventuale consenso informato, nonchè per segnalare gli sprechi che le strutture affrontano per una cattiva gestione del contenzioso del quale è spesso responsabile la compagnia di assicurazione delle ASL e l'inerzia, addebitabile alle strutture stesse, nel pretendere dalla compagnia di assicurazione chiarezza e buona fede nell'adempimento al contratto di assicurazione. Ora attendiamo una risposta dal Ministro.

Argomenti correlati:

Come si difensono medici e compagnie di assicurazione ?

Il diritto del paziente ad autodeterminarsi consapevolmente alla cura



Finti poveri: l'indagine della Guardia di Finanza

Argomento: News malasanità 

Leggi il pezzo de La Tribuna di Treviso, qui riprodotto:

Finti poveri, nel mirino le gravidanze

  «Sono almeno due anni che il nostro sindacato dei medici di base, lo Snami, denuncia irregolarità alla Procura e alla Corte di Conti». La dottoressa Elena Villani, medico di famiglia e responsabile per l’Usl 7 del Sindacato nazionale autonomo medici italiani, non è rimasta stupita dall’indagine della Guardia di Finanza di Treviso che ha sollevato lo scandalo dei «finti poveri» e delle esenzioni del ticket.  I medici di base dello Snami, al quale aderiscono 110 dei 160 che operano nell’Usl di Pieve di Soligo, da anni hanno sollecitato controlli sia da parte della Procura che delle Corti dei Conti. Loro, i dubbi che alcune esenzioni ticket fossero «poco trasparenti», li avevano espressi dal 2007. Non si erano mossi solo per via amministrativa, con scambi di lettere interne all’Usl 7, ma compiendo atti ufficiali. Si erano rivolti ad un legale, l’avvocato Nicola Todeschini che, dopo aver messo nero su bianco le loro richieste di accertamento, aveva fatto scattare le denunce per irregolarità. «Ma nonostante le denunce, tutte documentate, non abbiamo mai avuto risposte», spiega la responsabile per l’Usl 7 dello Snami, la dottoressa Elena Villani che a Pieve di Soligo coordina il sindacato che, per primo, si è domandato se tutte quelle richieste di esenzioni che arrivavano sia a lei che ai suoi colleghi medici di base, fossero regolari.  «Poi, abbiamo saputo dai giornali che la Guardia di Finanza di Treviso ha denunciato proprio per le esenzioni oltre 150 persone. Purtroppo, però, crediamo che la situazione non sia molto cambiata rispetto ad anni fa», sostiene ancora la dottoressa Villani che quasi ogni giorno è costretta a segnalare presunte irregolarità ai dirigenti dell’Usl e ai responsabili dei reparti ospedalieri.  Ad insospettire maggiormente i medici di base di Pieve di Soligo sono le richieste di esenzione ticket per «gravidanza a rischio» che si vedono arrivare dai colleghi specialisti tramite le loro pazienti. Riguardano le prescrizioni delle analisi da fare durante la maternità: solo nel caso di «gravidanza a rischio» vengono erogate gratis dal sistema sanitario e devono essere contrassegnate dal codice «450». «Troppo spesso ci vediamo arrivare la richiesta di apporre quel codice 450 - dicono gli aderenti allo Snami che sottolineano - siamo preoccupati che i medici di base vengano indotti a commettere un reato amministrativo».
 
 


Regolari le votazioni durante la trasmissione La Fattoria ?

Argomento: News consumatori

Ecco il testo del comunicato stampa di UNC, che vuole vederci chiaro.




Frodi alimentari: il Ministro Zaia risponde

Argomento: Annunci consumatori

Pubblichiamo l'integrale risposta del Ministro Zaia che si compiace dell'intervento di UNC. Eravamo certi di un riscontro rapido e non ci rimane che stimolare i consumatori tutti ad attivarsi per rendere proficuo il progetto.




Parcheggi a pagamento, la Cassazione: gestori responsabili per il furto delle vetture

Argomento: News consumatori

Il commento dell'Avv. Nicola Todeschini alla pronuncia della Corte di Cassazione sulla responsabilità dei gestori dei parcheggi a pagamento.

Ascolta l'intervista su Radio Padova.

Leggi il contributo pubblicato su La Tribuna



Malasanità  a Padova: irraggiungibile il centro prenotazioni

Argomento: News malasanità 

Ecco il testo della segnalazione di un paziente che non riesce a mettersi in contatto con il centro prenotazioni della ASL ...




UNC e ASCOM insieme contro le truffe

Argomento: News consumatori

Unione Nazionale Consumatori Treviso e Ascom Vittorio Veneto insieme contro le truffe e le frodi alimentari avvieranno sportelli congiunti per combattere il fenome ed inviare al Minsitro Zaia dati relativi agli abusi che si verificano anche nelle nostre zone. Tali iniziativa, che fa seguito a quella che proprio ieri UNC aveva annunciato, entra nel solco di iniziative congiunte che vedono le forze migliori, trasversali alle categorie tradizionali, combattere insieme contro gli abusi qualsiasi sia la loro fonte. Un'importante iniziativa quindi che testimonia quanto siano utili le sinergie per combattere le condotte illecite.

La notizia sulla Tribuna di Treviso



  • Elenco news
  • Archivio news
Seguici sui Social Network 
 
FBacebook:
 
News giuridiche grazie a 
   
Centro Studio Difesa del Malato 
 


Tel. e Fax: 0438/420581
Email: segnalazioni@difesamalato.it
 

 
pix
 
     

Copyright ’© 2005-2014. Centro di Studio per la Difesa del Malato. All Rights Reserved.
Questo portale è stato sviluppato da Metarete s.r.l. e utilizza la piattaforma metaNuke

Valid XHTML 1.0 site Valid CSS site